Skip to content

Mariachiara Cavinato

Mary diva-001

Soprano e Violista,  nata a Varese nel 1990, compie i suoi studi presso il Conservatorio di Milano, conseguendo il Diploma Accademico di I livello in Canto Lirico nel Febbraio 2013 , sotto la guida della M° Adelina Scarabelli,  e il Diploma Accademico di I livello in Viola nel 2016 con il M° Pietro Mianiti. Attualmente studia musica da camera con la M° Stelia Doz. Ha frequentato la Scuola di Musica di Fiesole per il corso di perfezionamento biennale in musica vocale da camera e opera lirica con il M° Claudio Desideri, debuttando Dea Fortuna de ”L’incoronazione di Poppea” presso il teatro romano di Fiesole. Ha debuttato inoltre in qualità di Serpina ne “La Serva Padrona” di Pergolesi nella stagione di Locate Triulzi (2010) e al Teatro Rosetum di Milano (Febbraio 2017) e di  Contessa d’Almaviva ne “Le Nozze di Figaro” di Mozart nella stagione de “Il Clavicembalo Verde”  presso Villa  Clerici a Milano (settembre 2015), infine in qualità di Violetta ne la Traviata di Verdi (Ottobre 2016) presso Mamu, a Milano.

In duo con la pianista M° Muriel Grifò, vince  il “Premio del Pubblico” al Concorso Internazionale di Musica Vocale da Camera di Madesimo 2012; nel 2015 si aggiudica in duo con il pianista Federico Costa, il secondo premio al Concorso di Musica da Camera “Luigi Cerritelli “ di Salò.

Il 25 ottobre 2015 vince il  PREMIO DEL PUBBLICO e PREMIO CONCERTO al “Concorso Lirico Internazionale Lattuada 2015” presso  Morimondo (MI); e il Premio Scopricoop e il premio ABHO Onlus di Denia Gavazzeni al Concorso COOP MUSIC AWARDS nel Novembre 2016.

Nel Maggio 2014 si è esibita come solista nel Requiem di Mozart con l’Orchestra della Fenice di Venezia, il Coro del Friuli e il M° Enrico Bronzi. Durante il Festival di Musica di Portogruaro 2014, ha aperto diversi concerti con Maestri quali Ylia Grubert e Roberto Plano dedicati alla produzione liederistica di Brahms.

Il 9 maggio 2015 è stata soprano solista nella “ Petite messe solennelle ” di G. Rossini nell’ambito della rassegna Nutrire lo Spirito de “La Verdi “ di Milano sotto la guida del M° E. Gambarini e nel giugno 2016 ha collaborato ancora una volta con L’Orchestra Verdi di Milano come Elfo solista nel “Sogno di una notte di mezza estate” di Mendelsshon.

A Milano è stata protagonista di diversi concerti in alcune delle realtà più suggestive: la Società Umanitaria in un concerto in duo con Muriel Grifó  dedicato a Wagner con i Wesendonk Lieder (2013); il Museo Bagatti Valsecchi in un concerto in duo con la pianista Dasom Choi dal titolo “ Brahms e Strauss, antidoti al veleno Wagneriano” (2014); il Museo del ‘ 900 in un concerto dedicato a Tosti e D’Annunzio (2016).

Nel 2015 si è esibita in un adattamento scenico con teatro d’ombre del “Canzoniere Italiano “di Wolf nell’ambito dell’Expo e l’anno successivo in un adattamento  de “Des Knaben Wunderhorn” di Mahler  sempre con il Teatro d’ombre di Torino “ControLuce” , la regista Laura Cosso, Presso la Sala Verdi del  Conservatorio di Musica di Milano, concerto ripetuto a Palazzo Marino il 26 giugno e al Teatro Olimpico di Padova, a Unione Musicale di Torino e al Teatro Palladio di Roma.

Nell’ambito delle manifestazioni per i 200 anni di “Varese città’”, il 28 maggio ha avuto il piacere e l’onore di cantare come solista nell’evento culminante ovvero il Poema Sinfonico dedicato al Campo dei fiori di Varese dal titolo “ Una notte a Punta di Mezzo” scritto da Andrea Gottardello , diretto da Riccardo Bianchi a fianco di Roberto Plano al pianoforte , l’orchestra Nuova cameristica di Milano, il Coro città di Luino e il Coro Thelys.Sempre con il M° Gottardello ha tenuto un concerto nella Rassegna Organistica della Val Sassina nella Chiesa di Moggio il 15 Agosto 2016.

Cantante dell’ ensamble ” Grande Orfeo ” con il giornalista Mario Chiodetti , l’attrice Rosa Sarti e il M° Francesco Miotti al pianoforte, si esibisce regolarmente in spettacoli sulla Belle Epoque e la Scapigliatura (Cinema Teatro Nuovo , Settembre 2014; Pinacoteca Zust di Rancate – CH), dedicati a importanti figure del passato come Giuseppina Strepponi (Villa Bossi – Bizzi, Maggio 2013) , Piero Chiara (Teatro di Luino, Marzo 2014), Il Risorgimento (Ex Teatro Rivoli di Varese e Villa Cagnola 2015), la Città e la storia di Varese (Liceo Musicale Giugno 2016) .

Ospite della rassegna musicale di Torgnon in Valle D’Aosta per diversi anni in concerti dedicati alla musica sacra (2013/ 2014) e alla montagna (2015).

Ha collaborato inoltre con il coro Europae Cantores di Varese per diversi anni come solista ne il “Magnificat “ di J. Rutter,  il “Requiem” di W.A. Mozart e la “Messa in sol maggiore “ di F. Schubert con solisti quali J.C. Candido.

In qualità di violista ha fatto parte dell’ “Orchestra Nazionale dei Conservatori” e canta in qualità di Maestro del Coro presso l’Accademia della Scala.